Cura Italia Premio 100€ Lavoratori Dipendenti

Per tutti i lavoratori che durante l’Emergenza Covid-19 hanno continuato a lavorare nel mese di marzo 2020 senza poter adottare, quale misura di prevenzione, quella del lavoro agile o da remoto, è riconosciuto un bonus di 100 euro.

L’articolo 63 del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, riconosce ai lavoratori dipendenti che hanno conseguito, nell’anno precedente, un reddito di lavoro dipendente non superiore a 40.000 euro, un premio di 100 euro da rapportare al numero di giorni di lavoro svolti presso la sede di lavoro nel mese di marzo 2020. L’Agenzia delle Entrate con la circolare 3 aprile 2020, n. 8/E, ha fornito inoltre rilevanti indicazioni sulle modalità di erogazione e chiarito alcuni aspetti importanti.

Il bonus è riconosciuto ai lavoratori che durante l’Emergenza Covid-19 si sono recati sul posto di lavoro oppure si sono spostati dalle proprie abitazioni per motivi di lavoro, pertanto deve essere riconosciuto anche a coloro che hanno prestato la loro attività lavorativa in trasferta presso clienti o in missioni o presso sedi secondarie dell’impresa. Restano esclusi i dipendenti che hanno prestato la loro attività lavorativa in modalità di lavoro agile (“smart working”) e i lavoratori assenti per ferie, eventi di malattia o per astensione da lavoro.

Il Bonus non è ad importo fisso ma dovrà essere determinato in base alle giornate lavorate indipendentemente dalla tipologia di contratto, full time e part time. In caso di lavoratori con due o più part-time il lavoratore potrà scegliere il datore a cui richiedere il bonus, dichiarandogli in primis il reddito percepito l’anno precedente (che non deve superare i 40 mila euro) e poi le giornate lavorate e quelle lavorabili da contratto negli altri lavori.

L’incentivo si potrà riconoscere a partire dalla retribuzione corrisposta nel mese di aprile 2020 e comunque entro il termine delle operazioni di conguaglio di fine anno. Il bonus non scaturisce un costo per il datore di lavoro, che potrà recuperare il premio con compensazione in F24.

Per ora il premio ai lavoratori dipendenti è previsto solo per il mese di marzo, salvo nuove disposizioni.


Teresa Marciano

Consulente del Lavoro con studio in Roma, Esperta in gestione delle Risorse Umane - progettazione e coordinamento dei percorsi di alternanza scuola lavoro e di orientamento al mercato del Lavoro, tirocini/stage in Italia e nei Paese EU. Iscritta all’Ordine dei consulenti del lavoro di Roma, Master in Management conseguito presso Scuola di Direzione e Organizzazione Aziendale “SDOA”, laureata in Economia presso Università degli studi di Napoli “Parthenope”.

Sito Realizzato da Enzo Mastrolonardo

error: